Cambio orario di segreteria per il periodo estivo

Comunicazione cambio orario di segreteria per il periodo estivo

Nel mese di luglio la segreteria osserverà il seguente orario:

dall’ 8 al 25 luglio:

lunedì 09.30-12.00 / 16.00-19.30
martedì 09.30-12.00 / 16.00-19.30
mercoledì 09.30-12.00 / 16.00-19.30
giovedì 09.30-12.00 / 16.00-19.30
venerdì 09.30-12.00

……. CHIUSI:  VENERDI POMERIGGIO  e SABATO

 

Le lezioni ed i corsi estivi avranno sempre luogo regolarmente anche con la segreteria chiusa.

Le comunicazioni alla segreteria, anche fuori orario, vanno effettuate tramite
telefonata allo 011 9584124
oppure
via sms o whatsapp al numero 393 9114518
oppure
via email a info@thebridgeinstitute.com

La segreteria riaprirà il 28 agosto con orario:

mercoledì 09.30-12.30
giovedì 09.30-12.30
venerdì 09.30-12.30

…e poi da lunedì 2 settembre si riprende orario completo

Buone vacanze !

English Summer Camp al Castello – 15a edizione – Week 3

La terza ed ultima settimana di Summer Camp è terminata.

I bambini e le insegnanti si sono divertiti in Inglese, fra arte, gioco, mega opere, water games, boats, rabbits and hens, pizze e tantissime attività divertenti.

Ecco il video, ideato e curato dalla nostra Zoe.

Un regalo per i bambini, in modo che possano conservare un bel ricordo di questa esperienza!

– 6 all’esame Trinity: consigli utili

Le date nelle quali si svolgeranno gli esami Trinity presso la nostra sede sono:

22, 23, 24, 25 maggio 2018.

Tutti gli iscritti che desiderano conoscere il giorno e l’orario preciso in cui sosterranno l’esame, possono chiedere presso la nostra segreteria nei soliti orari: 9.30-12.30/15.30-20   (tel. 011 9584124).

Grades 4-5-6:  some tips

Osservazioni sulla conversazione in generale:

. Dimostrate di saper parlare. Simulate sicurezza e disinvoltura. Non fate troppe pause. Siate spontane e positivi. Non parlate troppo velocemente.

. All’esaminatore non interessa la verità, basta che parliate correttamente, perciò dite pure che andate a lezione di chitarra tre volte a settimana (anche se non corrisponde al vero), se ciò può aiutarvi a mantenere viva la conversazione.

. Non rispondete a monosillabi.  E’ un esame orale e dovete parlare. Per esempio, alla domanda “Do you like sports?” non rispondete solo “No” ma aggiungete “I don’t like sports, but I like dancing. I go to the disco on Sunday afternoon…” Se interagite con l’esaminatore ponendogli domande tipo “What about you?” come accade in una reale conversazione fra persone, la valutazione migliora.

. Viene valutato se capite e vi fate capire, quindi se vi sfugge qualcosa della conversazione non fingete di aver afferrato rispondendo a caso. Piuttosto, dite “Sorry, can you say that again please?”

. Molti candidati confondono “How are you?” (Come stai?) con “How old are you?” (Quanti anni hai?) anche ai livelli alti. State attenti a non confondervi anche voi!

Osservazioni sul topic:

. Potete scegliere tutto quello che v’interessa, ma senza annoiare l’esaminatore.

. Portate, se possibile, del materiale – non troppo – da mostrare all’esame (collezioni, foto, oggetti non troppo voluminosi etc.) per facilitare la conversazione; preparatevi a descriverlo e a tutte le possibili domande che potrebbero esservi rivolte.

. Rispettate i tempi della presentazione (2 minuti), altrimenti l’esaminatore dovrà interrompervi, e NON recitatela a memoria: questi due fattori incidono sulla valutazione.

. Cercate di dimostrare di saper usare le strutture grammaticali del vostro livello e di quelli precedenti in modo attivo: per esempio, al livello 4 dove c’è l’uso del futuro con going to, alla domanda “What’s your topic?” potreste rispondere “I’m going to talk about…”.

 

Grades

Grades 7-8-9: some tips

Oltre alle osservazioni relative ai livelli precedenti tenete presente le seguenti considerazioni sul text.

. Scegliete texts interessanti e ricordatevi di portarli all’esame. Una dimenticanza di questo tipo può influire negativamente sul risultato.

. L’esaminatore darà un’occhiata al text durante il colloquio per discuterlo con voi, perciò evitate testi troppo lunghi o troppo brevi: potreste non riuscire a presentare nei tempi dovuti testi troppo lunghi, mentre testi troppo brevi potrebbero non generare domande e quindi la conversazione languirebbe.

. Il text deve essere autentica espressione scritta in Inglese originale, perciò evitate:

– Le pop songs che contengono magari espressioni gergali di cui voi ignorate il vero significato o l’origine.

–  I testi eccessivamente specialistici, per esempio un articolo sulle particelle subatomiche, sia perché l’esaminatore potrebbe non essere esperto del settore e quindi avrebbe difficoltà nel seguirvi, sia perché voi sostenete un esame di conoscenza dello standard English.

– Gli articoli tratti da Speak Up potrebbero andar bene, ma controllate che il testo non sia la trascrizione di una conversazione, perché in tal caso quella non è un’autentica espressione di lingua scritta.

– Se scegliete un text prelevato da Internet, controllate che sia scritto in Inglese autentico e non sia una traduzione da un’altra lingua.

– Sono accettate le versioni facilitate (“abridged versions”), ma controllate che siano di un livello compatibile con il vostro. Potete portare una pagina o un capitoletto di un romanzo da voi letto in Inglese, preparandovi bene i vocaboli e possibili domande su quel testo.

– Dovete dimostrare di conoscere e saper usare funzioni comunicative adeguate, quindi ricordatevi di introdurre le vostre opinioni, suggerimenti etc.

Good luck !!!!!!

Corsi estivi a prezzi mai visti e pre-iscrizioni: un affare !

PROMOZIONE ESTATE 2018

Non è importante solo la prova costume….!

Vai all’estero e vuoi fare bella figura ?                                                                                                                                         Vuoi approfittare del periodo estivo e delle tariffe vantaggiose per migliorare la tua conoscenza delle lingue ?

PREZZI MAI VISTI !

Abbiamo deciso di stupirvi anche quest’anno:  tariffe con il 20-25 % di sconto rispetto al normale.

Sono aperte le iscrizioni ai Corsi Estivi che si potranno svolgere dal 14 maggio al 14 settembre 2018.

Organizziamo corsi su misura per tutte le esigenze e per tutte le lingue (Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo) nei mesi di maggio, giugno, luglio, prima metà di settembre e ad agosto solo su prenotazione.

Recuperi scolastici

Full-immersion

Corsi per sopravvivenza all’estero

Corsi intensivi di preparazione esami internazionali

Corsi su misura per lavoro

…e tanto altro !

Chiedici un preventivo senza impegno.

Prezzi pazzi per tutti ed ancora più convenienti per i corsi full-immersion.

Desideriamo che chi ancora non ci conosce abbia una corsia preferenziale per farlo. Per questo abbiamo ridotto significativamente tutte le tariffe di tutti i corsi, dai mini-gruppi agli individuali.

I corsi estivi possono essere un vero e proprio salvagente per chi deve correre ai ripari e recuperare tempo perso durante l’anno oppure per chi ha un viaggio in programma, un appuntamento di lavoro oppure desidera solo approfittare dei nostri sconti per migliorare la conoscenza di una lingua.

E non è finita qui, perchè chi si pre-iscriverà ai corsi che partiranno ad ottobre 2018 avrà ancora tanti vantaggi, fra i quali un mini corso gratuito !

Alcuni dei vantaggi per chi si iscrive ai nostri corsi 2018/2019 prima della chiusura estiva:

– QUOTA DI ISCRIZIONE GRATUITA
– RATE SENZA INTERESSI
– MINI-CORSO di RIPASSO GRATUITO (a settembre/ottobre) PRIMA DELL’INIZIO DEI CORSI
– DIRITTO DI PRECEDENZA SULLA SCELTA DI GIORNI E ORARI
– PREZZI BLOCCATI

… cosa aspetti ?!

Chiedete Info a Simona ed Alessia allo 011 9584124

L’immagine che vedete è il volantino che verrà distributo su tutto il territorio di Rivoli nei prossimi giorni. Speriamo vi piaccia !

Scuola chiusa per la 653° Edizione della Fiera di Santa Caterina: 26 e 27 NOV 2017

A causa delle restrizioni alla viabilità nel centro di Rivoli in occasione della 653° Edizione della Fiera di Santa Caterina, The Bridge Institute rimarrà chiuso il 27 novembre 2017.

L’area coinvolta sarà quella centrale della città: da corso Susa a corso Francia, da viale Colli a strada Nuova Tetti (fino a via Baldi) e la sede della nostra scuola si trova proprio nel cuore della città.

Si tratta della Fiera di Santa Caterina numero 653 ed anche quest’anno saranno presenti circa 1000 espositori. La sua storia risale al 1365. In questo link un breve escursus storico:

http://www.comune.rivoli.to.it/news/652-edizione-della-fiera-santa-caterina-27-28-nov-2016/

 

Lunedì 27 novembre, per comunicazioni urgenti riguardanti le lezioni, potrete inviare e-mail, sms oppure telefonare al 393 9269838.

Come scegliere una scuola di lingue?

COME SCEGLIERE UNA SCUOLA DI LINGUE

Chiunque decida di studiare una lingua straniera, probabilmente si troverà nella condizione di dover scegliere tra più scuole che, nell’ambito della sua città, offrono corsi di lingua. La scelta della scuola giusta nella quale investire non solo denaro, ma anche una quantità sostanziale del proprio tempo libero comporta senz’altro una decisione delicata.

Ecco alcune regole da seguire e alcuni quesiti importanti che dovreste porre quando visitate una scuola per la prima volta. Vi forniamo anche alcune indicazioni su come le risposte ottenute potranno permettervi di capire se l’organizzazione da voi visitata offre un servizio di qualità.

COME SCEGLIERE LE SCUOLE DA VISITARE

  1. Chiedete ai Vostri amici che hanno studiato in una scuola di lingua privata. Molte scuole fanno intense campagne pubblicitari ma la migliore pubblicità è rappresentata dagli studenti soddisfatti che raccomandano la scuola ai loro amici e conoscenti.

Se in una scuola c’è un buon insegnante, questo non indica necessariamente che tutto il corpo insegnante ha la  stessa professionalità. Va verificato.

  1. Chiedete consiglio a docenti italiani di inglese. Molti di loro hanno frequentato corsi di formazione per insegnanti o corsi di formazione linguistica presso scuole di lingua private e possono essere in grado di consigliarvi sulle scuole da visitare.
  1. L’apprendimento di una lingua straniera è un’impresa difficile e richiede tempo, diffidate delle scuole che promettono straordinari progressi in breve tempo.

La grandezza  dello spazio pubblicitario non ha un rapporto diretto con la bontà della scuola.

 Cercate di visitare più scuole in modo da poter mettere a confronto le informazioni ricevute. Una buona idea è quella di farsi accompagnare da un amico che ha già una certa conoscenza della lingua che desiderate imparare, per poter confrontare le informazioni fornite dalle scuole a studenti di diverso livello.

LA VISITA DELLA SCUOLA

Il personale della reception di una scuola seria dovrebbe essere in grado di rispondere automaticamente alla maggior parte delle domande sotto riportate. Se non vi viene fornita qualche risposta non abbiate timore di insistere.

 

Posso fare un test per verificare il mio livello?

La scuola non vi dovrebbe dare informazioni complete sull’orario dei corsi e sui giorni di frequenza prima di aver verificato il vostro livello, a meno che non siate dei completi principianti.

Posso fare una lezione di prova?

Se l’anno scolastico è già iniziato una scuola non dovrebbe aver problemi a farvi osservare una lezione del vostro livello per permettervi di avere un’impressione della metodologia didattica. Se visitate una scuola in settembre/ottobre quando i corsi non sono ancora iniziati, è ragionevole che vi assicurino che potrete cambiare classe se quella in cui sarete inseriti non vi soddisferà.

Posso parlare con il Direttore Didattico (Dos – Director of studies) o con un Senior Teacher?

La scuola dovrebbe avere un esperto madrelingua o bilingue in grado di spiegarvi in italiano la metodologia adottata nelle lezioni, la funzione principale di questa figura professionale nell’ambito della scuola dovrebbe essere quella di aiutare gli altri insegnanti a migliorare le loro capacità didattiche.

Che metodo didattico usate?

Non esiste un metodo ottimale per insegnare una lingua straniera ed ogni scuola o gruppo di scuole avrà la propria filosofia in materia di didattica linguistica. Alcune ricorreranno con maggiore intensità all’impiego di sussidi didattici quali video o computer, altri faranno quasi esclusivamente affidamento sulla capacità di insegnanti di madrelingua esperti, l’apprendimento di una lingua richiede molto impegno, ma è importante che le lezioni siano anche piacevoli. Mentre vi spiegano l’approccio didattico, chiedetevi “mi piacerà imparare la lingua con questo metodo?”.

Ricordatevi:  Lo strumento didattico più efficace è l’insegnante, non una macchina.

Di che nazionalità sono gli insegnanti e quali sono le loro qualifiche professionali?

Gli insegnanti madrelingua o bilingue portano in classe la lingua viva. Ma essere madrelingua non basta. Il possesso di una laurea universitaria non implica la capacità di insegnare efficacemente o di comunicare facilmente con altre persone. Indagate quindi sulle qualifiche che garantiscono che gli insegnanti abbiano la formazione idonea per l’insegnamento della propria madrelingua a stranieri.

Ricordatevi: La presenza di un corpo docente che opera nella stessa scuola da un certo numero di anni è indice di insegnanti esperti e di scuola professionale. Così come la presenza di una scuola sul territorio da molti anni è spesso sintomo di affidabilità e qualità. Tra l’altro è anche più facile avere informazioni da persone che l’hanno già provata.

 

Di quanti studenti sarà formato il gruppo?

Una scuola seria vi indicherà il numero massimo di studenti e non la media. Più basso è il numero massimo di studenti nel gruppo, più rapidamente imparerete, dal momento che  l’insegnante potrà dedicare più attenzione ad ogni singolo studente.

Quale sarà la durata del mio corso?

La scuola vi dovrebbe fornire un numero di ore garantito per l’intero corso e non un numero medio. Questo è infatti un importante aspetto statistico da tener presente quando si confrontano i prezzi di diverse scuole.

Ricordatevi inoltre che 90 ore di lezione di 55 minuti equivalgono praticamente a 100 ore di 50 minuti. Una scuola seria offre lezioni da 60 o 90 o 120 minuti effettivi oppure, se si tratta di ore da 50 o 55 minuti, ve lo dice chiaramente.

Cosa succede se frequento regolarmente il corso, faccio regolarmente i compiti a casa ma non passo il test di fine corso?

Un insegnante professionale dovrebbe avervi messo al corrente molto prima del test sulle difficoltà che state incontrando con il corso. Va comunque tenuto presente che ogni persona apprende una lingua straniera in modo diverso: alcuni studenti imparano a parlare molto prima di altri, altri imparano più rapidamente a scrivere e leggere e a volte continuano a migliorare fino a diventare degli eccellenti traduttori.

Al di fuori delle lezioni, quali opportunità ho di usare ed esercitare la lingua?

Molte scuole offrono agli studente del materiale self-study, programmi su computer, piattaforme online, libri e video. Molte volte questi materiali vengono usati anche per recuperare lezioni perse dovute ad assenze dello studente.

Più lungo e frequente sarà il vostro contatto con la nuova lingua al di fuori della classe, più velocemente consoliderete ciò che avete appreso con l’insegnante.

Che cosa comprende il prezzo del corso?

Alcune scuole includeranno il prezzo del libro di testo che andrete ad utilizzare oltre alla quota di iscrizione, altre no. L’importante è verificare che non ci siano costi aggiuntivi nascosti. Tutti i costi dovranno essere indicati chiaramente nell’opuscolo della scuola o nel contratto che eventualmente dovrete sottoscrivere per assicurarvi il posto nel corso.

Che certificato mi viene rilasciato a fine corso?

Su richiesta le scuole dovrebbero rilasciarvi un attestato di frequenza.

Ancor più importante: le scuole dovrebbero incoraggiarvi alla preparazione di esami internazionali che misurino la vostra conoscenza della lingua. Certificati di esami riconosciuti a livello internazionale, come quelli dell’Università di Cambridge o del Trinity College, che attestano il vostro livello di conoscenza dell’inglese oppure altri tipi di esami per le lingue francese, tedesco e spagnolo, vengono richiesti anche da datori di lavoro, da Università estere e da molte Università italiane.

Corsi finanziati per Dirigenti

Nuovo avviso FONDIRIGENTI.

L’avviso prevede:

  • Fino a 15 mila euro di contributo per azienda
  • Possibilità di partecipazione da parte di tutte le aziende, anche quelle con più di 20 dirigenti in organico (escluse invece negli avvisi precedenti)

Le aziende hanno la possibilità di finanziare i corsi di lingua inserendoli nelle aree di intervento previste dall’avviso internazionalizzazione oppure crescita delle competenze manageriali sviluppando in modo efficace tutti gli elementi di valutazione che il fondo prevede alla base della finanziabilità dei progetti.

Consulenza gratuita.

Riccardo Brosio

Scuole pubbliche: Progetti PON 2014-2020

Fondi Strutturali Europei 2014-2020
Novità: progetti PON

Grande novità per le scuole pubbliche di ogni ordine e grado, scuole dell’infanzia, CTP–CPIA.

I fondi, precedentemente destinati alle sole regioni meno sviluppate, verranno resi disponibili a TUTTE le regioni italiane.

The Bridge Institute già operante in varie scuole del territorio di Rivoli, Torino Ovest, Val di Susa e non solo, si propone a tutte le scuole per la formazione linguistica ad allievi di ogni età, ordine, grado, per la formazione del personale scolastico e per la preparazione di qualsiasi esame internazionale sia Cambridge, sia Trinity (o anche di altre lingue) ed offre la propria sede per sostenere l’esame Trinity.

“Progetti PON 2014-2020”